Page images
PDF
EPUB
[ocr errors]
[ocr errors]

Riderai aller mirando giù dal cielo,
Mentre io nel tuo poter disfo i nemici,
E morte getto įnfin di suo carcame
La tomba a empir: co' miei redenti allora
Entrerò in ciel , diuturno peregrino :

is,
Tornero, o Padre, a rimirar tua faccia, i
D'nube d'ira non fa più, ma pace
Ferma e perdono , e non furor più quindi
Paia sul volto tuo ma gioja integra.

Fini il suo dir, ma muto pur parlava
Il dolce aspetto, suo, immortale amore
Ver l'uom spirando che splendea sol vinto
Da ossequio filial: d'offrirsi lieto
At sacrificio l' alto cenno aspetta
Del Padre suo. Stupor percosse il cielo
Ignaro che ciò dica e dove miri;
Ma tosto si parlò l' Oonipassente :

« O tu che in cielo e in terra sole pace: :
A prò dell' uom ribelle apporti ! O mio
Solo diletto . Tu ben sai se care
Mi sien dúlte opre mie, ma l' gom su tutte.
Benchè ultim' opra; ch' lo per lui ti dedo 1 1
Da mio sen da mia destra, con tuo breve
Danno a salvar la sua perduta stirpe.
Tu dunque lui, tu puoi redimer solo,
E sua natura, unive a tua natura;
Sii tu fra gli uomini, uom tu stesso in terra ,
Fatto carne , a suo tempo, in vergin grembo
Con alta origo ; tu, d' Adamo invece
Il duce sii di tutto il germe umand,"?
Benchè figliuol d'Adam. Come in lui pere!
Ogni yom, si in te, qual da secondo ceppa

[ocr errors]

As many as are restor’d, without thee vone.
His crime makes guilty all his sons; thy nerit,
Imputed, shall absolve them who renounce
Their own both righteous and unrighteous deeds,
And live in thce transplanted, and from thee
Receive new life. So man, as is most just ,
Shall satisfy for man, be judg’d and die,
And dying rise, and rising with him raise
His brethren, ransom'd with his own dear. Jilc.
So heavenly love shall outdo hellish late,
Giving to denth , and dying to redeem;
So dearly to redeem what hellish hate
So easily destroy'd, and still destroys
In those who, when they may, accept not grace:
Nor shalt thou , by descending to assume
Man's nature, lessen or degrade thine own.

Because thou hast, (though thron'd in higliest bliss
Equal to God, and equally enjoying
God-like fruition,) quitted all to save
A world from utter loss, and last been found,
By merit more than birthright Son of God :
Found worthiest to be so i by being good,
Far more than great or high; because in thee
Love liath abounded more than glory abounds,
Therefore thy humiliation shall exalt
With thee thy manhood also to this throne;
Here shalt thou sit incarnate, here shalt reign
Both God and Man, Son both of God and Man,
Anointed universal King; all power
I give thee; reign for ever, and assume
Thy merits; under thee, as head supreme ,
Thrones, Princedoms, Powers, Dominions I reduce:

Salvato fia chi il fia, senza te niuno.
Suo crime infetta i figli suoi; tuo merto
Riparator rabbellirà ebi abborre
Suoi propri fatti e retti e iniqui, e vive
Qual trapiantato in te, 'e novella vita
Tragge da te. Si l' uom, come è ragione,
Paghi per l'uom, sia giudicato e muoia;
Morto risorga e risorgendo aderga
Con se i suoi frati col suo sanguc conipri. - !',
Si divo amor l'infernale odio vinca
Ostia donando redentrice a morte;

14.15 Fia salvo per amor quant odio inferno Si facile distrusse c ognor distrugge

:,;******* In lor che spregian l'invitante grazia. Nė tu, degnando' assumer la natura Dell' uom, la tua farai minore o vile.

Poichè tutto lasciasti (benchè in tronó pers? D' eccelsa gloria, eguale a Dio, è beato Al par di Dio) a campar da estremo 'danno Un mondo, e meglio festi te per merto Che per dritto natio divin Figliuolo : Te festi, cia tanto tua bontà t'addusse Più che grandezza o altezza ; 'poichè amore! Splendè più io te che già non gloria splende , Fia dunque tua umiltà che teco esalti Tua umanitade ancor su questo' tropo ;!'), Qui tu jocarnato sederai , qui Uom-Dio Tu regnerai Figliuol di Dio e dell? Uomo, Unto re universale, ogni possanza lo do a te; cterno regna, ed i tuoi merti Ti godi; solto a te, qual sir 'supremo Sommelto jo troni e prenci'e posse c imperi :

1

All knces to three shall bow, of them that bide
In heaven, or carth, or under earth in hell.
When thou, attended gloriously from heaven,
Sholt in the sky appear, and from thee send
The summoning Arch-angels to proclaim
Thy drcad tribunal: forth with from all winds,
The living, and forthwith the cited dead
of all past ages, to the general doom
Shall basten ; such a peal shall rouse their sleep.
Then, all thy saints assombled, thou shalt judga
Bad men and Angels, they arraign'd, shall sink
Beneath thy sentence: HeH , her numbers full,
Thenceforth shall be for ever shut. Meanwhile
The world shall burn, and from her ashes spring
New heaven and earth, wherein the just shalt dwell,
And, after all their tribulations long,
See golden days, fruitful of golden cheeds,
With joy and love triamphing, and fair truth
Then thou thy regal sceptre shalt lay by,
For regal sceptre then no more shall need,
God shall be all in all; But, all ye Gods,
Adore him, who to compass all this dies ;
Adore the Son, and honour him as Me. » ul."

No sooner had the 'Almighty ceas'd, but all
The multitude of Angels, with a shout
Loud as from numbers without number, sweet
As from blest voices, uttering joy, heaven rung
With jubilee,' and long Hosannas fill'd
The eternal regions; lowly reverent
Towards either throne they bow, and to the ground
With solemn adoration down they cast
Their crowes inwove with amarant and gold;

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

Ogoi ginocchio curvi a te di quanti
lo cielo o in terra regoano, o jo inferno.
Quando dal ciel ta fra le glorie atteso
Spparirai dell'aria, e araldi, tuoi '.. ,
Gli arcangeli invierai tao tribunale su
Témato a proclamar; da tutti i venti
A un tratto i vivi ed i citati morti
Di tutte etadi, al general giudizio

1
Trarran. Tal suon li desterà dal sonno.
Dannerai altor fra santi accolti i sei
Uomini ed angeli; percossi a tua
Senteoza ei giù cadranno; 'abisso pieno i :
De' suoi , fia quinci chiuso eterop. Jatanto
Bruecorà il mondo e dal suo cener Duori
Mondo e terru usciran û stare i giusti, ist,
E dopo tutti i lor diuturni affanni-
Veder gioroi aurei di bell' opre ornati , ".1% %.
Con gioia e amor regnante e bello vero.
Allor tu smetterai il regał tuo secttro,
Che regal seettro altor più non fia d' Hope »
Fia tutto in tutti Iddio. Ma voi, Colesti';. ....11
Prostrate a lui che questo a compier move;,.''
Si adori il Figlio, e al par di Ne si obori. ...in

Nop så tosto finia l' Eccelso e tutte, :';
Le angeliche legioni ad alto grida,
Queli infinite ja numero, soavi
Beale voci, giubilando in cielo
Liete sonato, e Jungli osanna expiero
L'eterne regioni : umili' e proni!! .

webis !
Ad ambo i sogli inebinado ed a terra
Con omaggio solenne i propri-sertio,
Melton giù intesti d' amaranto :c d' oro;

« PreviousContinue »